Concerto del gruppo da camera dei Filarmonici Friulani a Campolessi di Gemona

Ultimo appuntamento con i Filarmonici Friulani per il 2017: concludiamo l’anno con il gruppo da camera in concerto, sabato 30 dicembre alle ore 20.30 presso la chiesa parrocchiale di Campolessi di Gemona del Friuli.

Il programma verterà  su pagine di Mozart e Beethoven e verrà eseguito dal gruppo da camera, in questa occasione composto da Tania HaunzwicklAlessandro BressanAndrea ManciniAlessio Venier, Federica Tirelli, Doriana Calcagno (solo in Mozart), Alessandro RicobelloRaffaele Sabot.

Programma

W.A. Mozart
 Quintetto per corno e archi K. 407
I. Allegro
II. Andante
III. Allegro 

L. van Beethoven
Settimino op. 20
I. Adagio. Allegro con brio
II. Adagio cantabile
III. Tempo di menuetto. Trio
IV. Tema con variazioni. Andante
V. Scherzo. Allegro molto e vivace. Trio
VI. Andante con moto, alla marcia. Presto 

concerto filarmonici friulani settimino campolessi

Annunci

Gran concerto di Natale a Treppo Grande

Natale in musica con i Filarmonici Friulani: martedì 26 dicembre, infatti, l’orchestra giovanile parteciperà al Gran Concerto di Natale nella Chiesa parrocchiale di Treppo Grande (UD). Diretti per l’occasione dal maestro Nicola Pascoli, i Filarmonici Friulani eseguiranno il Magnificat di Domenico Cimarosa, la Messa dell’Incoronazione KV 317 di Wolfgang Amadeus Mozart e alcuni brani natalizi.

Il concerto vedrà la partecipazione del Coro Alpe Adria di Treppo Grande in collaborazione con le Voci Liriche e il Coro Harmonia Mundi, sempre di Treppo Grande, diretto da Chiara Spizzo. Solisti d’eccezione: il soprano Sandra Foschiatto, il contralto Isabella Comand, il tenore Francesco Paccorini e il basso Christian Federici.

Appuntamento, dunque, per il giorno di Santo Stefano, alle ore 17, ingresso libero.

locandina concerto 26 dicembre treppo grande

Quintetto dei Filarmonici Friulani in concerto a Madrisio di Fagagna

Il quintetto dei Filarmonici Friulani sarà il protagonista della lezione concerto dedicata al repertorio tra Ottocento e Novecento: l’appuntamento è per sabato 9 dicembre, alle ore 20.30 presso la sala polifunzionale “Sot dal Morar” di Madrisio di Fagagna (UD).

L’ensemble cameristico, composto da Alessio Venier, Valentina Pacini, Federica Tirelli, Anna Molaro e Tania Haunzwickl, proporrà, dunque, un programma che spazia tra le composizioni di Johannes Brahms, Antonín Dvořák e Gerald Finzi .

Programma

Johannes Brahms
Quintetto per clarinetto e archi in Si minore op. 115
I. Allegro
II. Adagio
III. Andantino. Presto non assai, ma con sentimento
IV. Con moto. Un poco meno mosso 

***

Antonín Dvořák
Quartetto per archi n. 12 in Fa maggiore “Americano”  op. 96
I. Allegro, ma non troppo
II. Lento
III. Molto vivace
IV. Finale: vivace ma non troppo 

Gerald Finzi
Five bagatelles per clarinetto e quartetto d’archi op. 23
I. Prelude
II. Romance
III. Carol
IV. Forlana
V. Fughetta concerto del quintetto dei filarmonici friulani

L’intera rassegna dal titolo “Linguaggio musicale nella storia” è organizzata dalla Banda musicale “C. Borgna” e Majorettes “Furlanutes” di Madrisio, nell’ambito del progetto “Viaggio nel tempo – Stili e linguaggi musicali in epoche diverse”.

Filarmonici Friulani in concerto ad Ischia per i terremotati

Sabato 23 settembre, alle ore 19.30, l’orchestra giovanile “Filarmonici Friulani” animerà la Chiesa dello Spirito Santo con un concerto interamente dedicato alla letteratura Barocca italiana, tedesca e britannica. Il programma, infatti, verterà su alcune delle più celebri pagine celebri della storia della musica del tempo come L’Estate e L’Autunno di Antonio Vivaldi e il Concerto Brandeburghese n.5 di Johann Sebastian Bach, e altre meno conosciute, ma altrettanto interessanti dalla produzione di Georg Friedrich Händel

Locandina Ischia

Programma del concerto

A. Vivaldi, Le quattro stagioni
L’Estate

Violino: Giovanni Di Lena

J. S. Bach, Concerto Brandeburghese n. 5 in Re maggiore BWV 1050
I. Allegro
II. Affettuoso
III. Allegro

Flauto: Enrico Coden
Violino: Alessio Venier
Clavicembalo: Giovanni Molaro

G.F. Händel, Concerto per oboe e fagotto

Oboe: Gabriele Bressan
Fagotto: Alessandro Bressan

A. Vivaldi, Le quattro stagioni
L’Autunno

Violino: Vanja Radlovački

G.F. Händel, Grobschmied-Variationen HWV 430

Flauto: Enrico Coden
Oboe: Gabriele Bressan
Fagotto. Alessandro Bressan

Sabato 2 settembre, apertura della XXII Rassegna Organistica “Gjgj Moret”

Appuntamento di prestigio con l’orchestra giovanile Filarmonici Friulani che sabato 2 settembre aprirà la Rassegna Organistica “Gjgj Moret”, giunta quest’anno alla XXII edizione, nella suggestiva cornice del Duomo di Venzone.

concerto filarmonici friulani venzone gjgj moret

L’intero programma è dedicato alla letteratura barocca europea e consente di apprezzarne sfaccettature e stili. La prima parte, solo organistica, vedrà protagonista il giovane Alberto Gaspardo che eseguirà la Toccata per organo di Scarlatti, la trascrizione di Bach del Concerto in re minore di A. Marcello per oboe e la Royal Fireworks Music di Händel nella trascrizione organistica di Geminiani.

Nella seconda parte, invece, interverrà l’orchestra che eseguirà il Concerto grosso n.1 Op.6 in Re maggiore di Corelli e, a concludere la serata, il Concerto per organo e orchestra in sol minore HWV289 di Händel.

Informazioni

Sabato 2 settembre 2017, ore 20.45
Duomo di Venzone (UD)
Ingresso libero
Scarica qui il programma dell’intera Rassegna organistica “Gjgj Moret” 2017

Suoni da “l’altra Europa” a Gemona e Lignano Sabbiadoro

Venerdì 1 settembre presso il Cinema-Teatro Sociale di Gemona del Friuli e domenica 3 all’interno del Duomo di Lignano Sabbiadoro sempre alle ore 20.45, l’orchestra giovanile Filarmonici Friulani diretta da Alessio Venier presenta il concerto Suoni da “l’altra Europa”un percorso musicale che verte sul repertorio delle cosiddette “scuole nazionali”, ovvero sulla produzione di compositori che, nella seconda metà dell’Ottocento, si dedicarono al recupero della musica tradizionale dei loro paesi, inserendola all’interno di composizioni classiche come concerti solistici e sinfonie.

filarmonici friulani concerto gemona lignano
In particolare, il concerto si articolerà su tre capisaldi della letteratura musicale del secondo Ottocento: la celebre Moldava del ceco Bedřich Smetana, un poema sinfonico che descrive in musica il percorso del principale fiume che attraversa la Repubblica Ceca; la prima suite dal Peer Gynt del norvegese Edvard Grieg raccoglie le musiche di scena per un dramma teatrale del connazionale Henrik Ibsen, tra cui il celeberrimo Mattino; infine l’ultima sinfonia del boemo Antonín Dvořák è ispirata a suggestioni tratte dalla musica popolare degli Indiani d’America e degli spirituals che il compositore ebbe modo di conoscere durante la sua attività di direttore del conservatorio di New York. Non mancano i riferimenti alla madrepatria, specialmente nel terzo movimento, dalla chiara forma di furiant, una tipica danza dell’Europa orientale.

Programma:

• B. Smetana, Vltava (da “Má vlast”)

• E. Grieg, Peer Gynt, Suite n.1
I. Morgenstemning
II. Åses død
III. Anitras dans
IV. I dovregubbens hall

* * *

• A. Dvořák, Sinfonia n. 9 in Mi minore, op. 95 “Dal nuovo mondo”
I. Adagio, Allegro molto
II. Largo
III. Molto vivace
IV. Allegro con fuoco

Informazioni

Venerdì 1 settembre, ore 20.45, Cinema teatro sociale
via XX settembre 5, Gemona del Friuli (UD)
Biglietto 5 € Intero, 2€ Ridotto (Minori e studenti fino ai 25 anni)
Info e biglietti: Ufficio IAT Gemona / ProlocoProGlemone / info@gemonaturismo.com

Domenica 3 settembre, ore 20.45, Duomo
Parco San Giovanni Bosco 35, Lignano Sabbiadoro (UD)
Ingresso libero 
Info: filarmonicifriulani@gmail.com

“Carmina Burana” di Carl Orff alle Cave Romane di Vinkuran (HR)

 

filamonici friulani pola carmina burana

Mercoledì 23 agosto alle 21, l’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani si esibirà, insieme allo Slovenian Philarmonic Choir, al Music School Choir Ajdovščina – Slovenia e al Jeka Primorja Choir nella suggestiva cornice delle Cave Romane di Vinkuran, in comune di Medulin, a due passi da Pola, in Croazia.

Il programma verterà sui celebri “Carmina Burana” di Carl Orff con tre solisti d’eccezione: la soprano Antonella Melis, il tenore Alessandro Cortello e il baritono Lucas Somoza Osterc. Dirigerà il concerto il maestro Igor Vlajnić.

I biglietti sono acquistabili online su questo sito, oppure – salvo esaurimento posti – direttamente alle Cave Romane la sera del concerto. Per ulteriori informazioni, consultate il sito di promozione turistica di Medulin cliccando qui (versione italiana).  In caso di mal tempo, verrà rimandato al giorno successivo: consigliamo, dunque, di seguire la nostra pagina Facebook per non perdere nemmeno un aggiornamento.

 

 

XXXI Concerto di S. Valentino a Zoppola (PN)

Come nel 2016, l’orchestra giovanile Filarmonici Friulani parteciperà al tradizionale concerto di San Valentino organizzato dalla Corale Santa Cecilia di Zoppola. L’appuntamento è per sabato 11 febbraio alle ore 20.30 presso la Chiesa Arcipretale di San Martino a Zoppola (PN).

Programma:

A. Corelli, Concerto grosso op.6 n.1 in Re maggiore

I. Largo, Allegro
II. Largo, Allegro
III. Largo, Allegro
IV. Allegro

Violini: Giovanni di Lena, Vanja Radlovački
Violoncello: Anna Molaro

A. Vivaldi, Concerto op.10 n.1 “La tempesta di mare”

I. Allegro
II. Largo
III. Presto

Flauto: Enrico Coden
Oboe: Gabriele Bressan
Fagotto: Alessandro Bressan

J.S. Bach, Concerto Brandeburghese n. 5 in Re maggiore BWV 1050

I. Allegro
II. Affettuoso
III. Allegro

Flauto: Enrico Coden
Violino: Alessio Venier
Clavicembalo: Giovanni Molaro

Prenderà parte alla serata anche la Corale Santa Cecilia accompagnata al pianoforte dal M° Luca Fabbro, dirige il M° Giorgio Molinari.

XXXI Concerto di S. Valentino filarmonici friulani zoppola (PN)

 

FLAUTO: Enrico Coden
OBOE: Gabriele Bressan
FAGOTTO: Alessandro Bressan
CLAVICEMBALO: Giovanni Molaro
VIOLINI: Alessio Venier, Giovanni Di Lena, Vanja Radlovački, Manuela Ifteni, Enrica Matellon, Ilaria Lepore
VIOLE: Federica Tirelli, Doriana Calcagno
VIOLONCELLI: Anna Molaro, Federico Pellaschiar
CONTRABBASSO: Matteo Mosolo

Giornata della Memoria: concerto al Centro Balducci di Zugliano

Per il primo anno e con molta emozione, partecipiamo alla “Giornata della Memoria” insieme al Centro Balducci di Zugliano, al Comune di Pozzuolo del Friuli e alla Scuola di musica di Mortegliano. Venerdì 27 gennaio, infatti, prenderemo parte alla serata di riflessioni, lettura e musica che si svolgerà nella Sala Petris del Centro Balducci alle ore 20.30.

Giornata della memoria zugliano filarmonici friulani

Condividiamo il pensiero per cui “vivere la memoria in questo 27 gennaio 2017 ci porta a considerare la società e il mondo in cui viviamo: le ingiustizie, le violenze, l’indifferenza, il pregiudizio, l’emarginazione, la xenofobia, il razzismo, la mentalità e la pratica dello scarto di milioni di persone. ” A nostro modo vogliamo far vivere la memoria, e abbiamo scelto di farlo attraverso il linguaggio che ci appartiene: quello della musica.

Il tema della memoria e della consapevolezza del passato unisce le tre composizioni in programma, pur se molto diverse in quanto a stile e provenienza geografica. Respighi, nell’Italia tra le due guerre mondiali, si ispira alle danze popolari del seicento, proponendone non una semplice trascrizione, ma un vero e proprio adattamento al gusto e al sentire dell’epoca. Analogamente l’inglese Ralph Vaughan-Williams cita direttamente un inno del più grande compositore inglese del rinascimento, Thomas Tallis, sviluppandolo in una singolare fantasia per doppia orchestra d’archi e quartetto solista, creando una complessa tessitura densa di effetti di eco e rimandi timbrici tra i vari gruppi di strumenti. Infine Edvard Grieg, nella Norvegia di fine ottocento, elabora una suite che guarda dichiaratamente al settecento francese e alla rarefatta leggerezza di danze e forme che vengono utilizzate esclusivamente come contenitori di una sostanza musicale che è ormai compiutamente tardo-romantica.

Le tre composizioni, pur così diverse tra loro, sembrano tutte voler comunicare lo stesso messaggio: che cioè il passato ha valore solo se fatto costantemente rivivere nel presente.

Programma:

O. Respighi, Antiche danze ed arie per liuto, III Suite
I. Italiana, Andantino
II. Arie di corte, Andante cantabile
III. Siciliana, Andantino
IV. Passacaglia, Maestoso

R. Vaughan-Williams, Fantasia on a Theme by Thomas Tallis

E. Grieg, Holberg-Suite op.40
I. Präludium, Allegro vivace
II. Sarabande, Andante
III. Gavotte, Allegretto
IV. Air, Andante religioso
V. Rigaudon, Allegro con brio

Interverranno anche Iacopo Morra e Elisabetta Raimondi  della Civica Accademia D’Arte Drammatica Nico Pepe, Pierluigi Di Piazza con una riflessione e Giuseppe Tirelli, direttore artistico della serata.

Il programma completo della serata è consultabile qui.

“Un canto di Natale” a Villa de Claricini

L’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani eseguirà le musiche originali di Davide Pitis, direttore per l’occasione dell’ensemble, per accompagnare la riduzione liberamente tratta dal “Canto di Natale” di Dickens, realizzata da Pierluigi Visentin e recitata da Omero Antonutti. L’appuntamento, inserito nella rassegna “Concerti Cividalesi” organizzata dall’Associazione culturale Sergio Gaggia di Cividale e dedicato alla memoria dell’avvocato Antonio Picotti, è per venerdì 30 dicembre alle ore 20.30 presso la sala della Fondazione de Claricini, a Bottenicco di Moimacco.

canto di natale filarmonici friulani bottenicco

 

filarmonici friulani messaggero veneto

L’articolo apparso sul “Messaggero Veneto” del 22 dicembre 2016.