Categoria: Musicisti (Pagina 1 di 3)

Luisa Pezzotti

luisa pezzottiLuisa Pezzotti, nata a Udine nel 1996, ha iniziato lo studio del violino all’età di nove anni sotto la guida del maestro Nicola Mansutti. Ha proseguito gli studi con il maestro Andrea Scaramella presso il conservatorio “J. Tomadini” di Udine, conseguendovi il diploma di vecchio ordinamento il 9 ottobre 2017.

Ha partecipato ad alcuni corsi di perfezionamento con Helfried Fister e Maria Caterina Carlini.

Ha collaborato e collabora con svariate orchestre del Friuli-Venezia Giulia, tra cui l’orchestra “Academia Symphonica”, l’orchestra dell’Associazione Musicale “AUDiMuS”, l’orchestra giovanile “San Giusto” di Trieste, l’orchestra d’archi “La Sinfonietta” nell’ambito dell’associazione “Amici della musica” di Udine, l’orchestra giovanile “Santa Cecilia” di Portogruaro, l’orchestra dell’Accademia Naonis di Pordenone e l’orchestra giovanile “Filarmonici Friulani”.

Nel 2017 è risultata idonea presso l’Orchestra Giovanile Bertolucci di Parma. Ricopre stabilmente il ruolo di concertino dei violini secondi nell’orchestra del Collegium Musicum Almae Matris (coro e orchestra dell’Università di Bologna), associazione all’interno della quale è stata eletta presidente il 13 giugno 2018 con mandato biennale. Nel 2018 ha iniziato a collaborare con l’ensemble barocco “La bottega del caffè” di Bologna e con la Bologna Youth Chamber Orchestra (BYCO), diretta da Carla Ferraro.

È attualmente iscritta al quarto anno presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università di Bologna.

Alberto Gaspardo

alberto gaspardoInizia gli studi musicali di Pianoforte ed Organo all’età di cinque anni con il M° Daniele Toffolo. Ha coltivato la sua formazione accademica presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine, affiancato negli studi da diverse personalità musicali tra cui i Maestri Scopel (Improvvisazione), Gregoletto (Clavicembalo), Themel (Direzione d’orchestra) e Antoniotti (Organo). Sotto la guida di quest’ultimo si è diplomato con il massimo dei voti e la lode in Organo e Composizione organistica.

Si è perfezionato seguendo corsi di interpretazione organistica e lezioni private tenuti da Maestri di fama internazionale (Radulescu, Bovet, Ripoll, Lindner, Ghielmi, Lohmann).

Dal 2006 ha collaborato con diverse formazioni orchestrali e realtà corali in qualità di accompagnatore, continuista e solista tra cui i Filarmonici Friulani, l’Orchestra Nazionale Sinfonica degli Studenti dei Conservatori Italiani, il Coro del Friuli Venezia Giulia. Ha ottenuto il premio (della sua categoria) al concorso organistico nazionale Benedetdi Bibione (Ve) (2016); finalista (finale sospesa) al II Concorso organistico internazionale Camponeschi – Carafadi Montorio al Vomano (Te) (2016); terzo premio al VI Concorso organistico internazionale Daniel Herz di Bressanone (Bz) (2018). Nel 2017 gli è stato conferito il “Premio Nazionale delle Arti” per la sezione Organo, riconoscimento ministeriale rilasciato ai migliori allievi diplomati nei conservatori italiani.

È organista titolare della Federazione Italiana Pueri Cantores e della Chiesa di Santa Maria degli Angeli (detta “del Cristo”) di Pordenone. È direttore del coro dell’Abbazia di Santa Maria in Sylvis di Sesto al Reghena (Pn) e direttore artistico del “Festival Organistico Sestense”.

Nel 2018 gli è stata assegnata la Swiss Government Excellence Scholarship, borsa di studio rilasciata dal Governo svizzero alle eccellenze musicali.

Attualmente frequenta il Master of Arts in Music Performance in Organo presso la Schola Cantorum Basiliensis (Svizzera) nella classe di Wolfgang Zerer.

Francesco Tirelli

francesco tirelliLaureato in “Strumenti a percussione” presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine con il massimo dei voti e la lode, si è perfezionato con i percussionisti del Teatro “Alla Scala” di Milano e con M. Pastore, G. Romanenghi e M. Ben Omar. Inoltre ha seguito corsi di canto moderno con la M° F. Drioli, composizione, orchestrazione ed arrangiamento con il M° V. Sivilotti, G. Anastasi e seminari con Franco Mussida e i docenti del CPM di Milano.

Ha collaborato e collabora con diverse formazioni italiane e straniere come l’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia (attuale Mitteleuropa Orchestra), l’orchestra “Società Filarmonia” di Udine, l’Orchestra Filarmonica Italiana, l’UK Symphony Orchestra, il Divertimento Ensemble, l’ensemble dei Percussionisti del Teatro “Alla Scala” e altre, con le quali ha tenuto concerti in Italia, Austria, Slovenia, Bosnia-Erzegovina, Albania, Serbia, Montenegro, Croazia.

Al suo attivo ha alcune registrazioni televisive e radiofoniche per Mediaset – Canale 5, Rai Regione FVG e Rai regione Molise, Rai 5 e Radio Televizioni Shqiptar (RTSH) (Radio Televisione Albanese).

Ha tenuto concerti da solista ed in duo con il pianista Alessio Domini in Italia, Austria e Albania.

Collabora come percussionista negli spettacoli di Simone Cristicchi, Valter Sivilotti e Giuseppe Tirelli.

Affianca all’attività strumentale, quella compositiva in ambito extra-colto. È, infatti, membro e cofondatore dei gruppi “Laboratorio Musicale Sperimentale” e “Caffè d’Oppio” con i quali promuove un percorso di diffusione della canzone e della musica d’autore anche nelle scuole medie ed istituti musicali della Regione.

Alcune sue canzoni e musiche sono state inserite in alcuni lavori per il teatro, tra i quali “Sinchrony city” (M.T.V. labs, 2013) ed “Itinerario Grande Guerra” (Artisti Associati) per la manifestazione “ÉStoria” 2014 a Gorizia.

È docente di strumenti a percussione e batteria presso la Scuola di musica Diocesana di Mortegliano (UD).

Aaron Collavini

aaron collavini timpaniNato nel 1997 a Udine (Italia), ha iniziato gli studi di batteria a sette anni con il maestro A.Piputto presso la scuola di musica “Euritmia” di Povoletto. Sempre a Povoletto intraprende lo studio delle percussioni con G. Salvadori per poi passare sotto la guida del maestro M. Pastore, docente di percussioni presso il Conservatorio di Padova, con cui tutt’ora continua gli studi. Si è perfezionato nel repertorio timpanistico sotto la guida di D. Fiorin, timpanista presso il teatro “La Fenice” di Venezia. Ha frequentato corsi di perfezionamento e masterclass in Italia e all’estero sotto la guida di maestri quali J. Bogolin , S. Klavzar, F. Bombardieri.

Ha collaborato e collabora con diverse realtà bandistiche regionali, ensemble e orchestre quali l’Orchestra Sinfonica Thomas Schippers, la Quarta 4 Länder Jugendphilarmonie (AU) e l’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani, suonando sotto la guida di direttori quali F. M. Bressan, F. Cesarini, C. Eberle, J. Stert, W. Themel.

Ha suonato in qualità di solista od orchestrale in Italia, Austria, Croazia, Francia, Germania, Repubblica Ceca, Slovenia e Svizzera.

È attualmente insegnante di percussioni presso la Scuola di Musica Euritmia di Povoletto e la scuola elementare di Faedis. Collabora con associazioni culturali regionali; è inoltre iscritto all’Università degli Studi di Trieste presso la facoltà di Fisica, con specializzazione in Astrofisica e Cosmologia. Ha ottenuto la maturità scientifica con il massimo dei voti, ed è laureato in Fisica con votazione 109/110.

Come altri titoli si ricorda la vincita, assieme ad alcuni colleghi, di concorsi di letteratura quali il “Premio Terzani” (Udine, 2012) e i “Colloqui Fiorentini” (Firenze, 2013).

Walter Themel

FB_IMG_1496_BNDiplomato in Composizione con il Maestro Daniele Zanettovich, Organo e Composizione organistica, Musica corale e Direzione di coro, ai Conservatori di Udine e Venezia, si è perfezionato in Direzione d’Orchestra con i Maestri Franco Ferrara e con Sergiu Celibidache. Nei primi anni ’80 è stato maestro sostituto e direttore del Coro da Camera della Rai di Roma. Ha iniziato l’attività di Direttore d’Orchestra nel 1980 con molti concerti di musica sinfonica, corale e sinfonico-corale nei principali centri del Friuli Venezia Giulia e ha diretto numerose formazioni sinfoniche e cameristiche in Italia e all’estero. Negli scorsi anni è stato impegnato stabilmente con l’Orchestra da Camera “I solisti in villa” e con l’Orchestra “Città di Pordenone”.

Ultimamente collabora stabilmente con varie orchestre di Cuba (in Avana, Holguin, Camaguey, Las Tunas, Santiago de Cuba) dove ha tenuto vari concerti, alcuni dei quali premiati dalla critica e dal pubblico come miglior spettacolo musicale dell’anno.

Ha collaborato tra gli altri con solisti come Jorg Demus, l’Hilliard Ensemble, Franco Gulli, Francesco Manara, Lucio Degani, Roberto Fabbriciani, Rocco Filippini, Danilo Rossi, Luca Vignali, Simone Pedroni.

Con la fondazione e la direzione del “Collegium Musicum”, orchestra da Camera dell’Università di Udine, si è subito imposto all’attenzione dell’ambiente musicale internazionale vincendo nel marzo del 1995 il 1° premio assoluto con diploma di eccellenza al 13° Concorso Internazionale di Stresa. Ha inciso, inoltre, 4 CD per la casa musicale AGORA’ di Milano, uno dei quali contiene brani in prima esecuzione assoluta per clarinetto e orchestra di Paessler, in collaborazione con Nicola Bulfone.

Christian Sebastianutto

christian sebastianutto violinoÈ nato in una famiglia di musicisti nel 1993 e ha intrapreso lo studio del violino all’età di 4 anni. Dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica, si è diplomato presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine con il massimo dei voti, la lode e menzione speciale. Successivamente si è specializzato presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma con Sonig Tchakerian, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode, e presso L’ Haute Ecole de Musiche de Lausanne HEMU – Conservatoire Superior de Musique de Lausanne nella classe di Pavel Vernikov ottenendo il Master in Concertismo.

Ha frequentato numerose Masterclass in Italia e all’estero con Ivry Gitlis, Giovanni Guglielmo, Massimo Quarta, Zakhar Bron, Mihaela Martin, Gerhard Schulz e Donald Weilerstein.

Nel 2014 e’ stato vincitore del 31° Concorso Nazionale Biennale di violino “Premio Città di Vittorio Veneto” col 3°premio (1° premio e 2° premio non assegnati) e nel 2016 ha vinto il 3º premio al Concorso violinistico internazionale “Andrea Postacchini” di Fermo.

Ha tenuto concerti come solista e musicista da camera in tutta Italia e in Slovenia, Croazia, Austria, Germania, Spagna, Svizzera, Francia, Svezia, Albania, Turchia e Cile.

Si è esibito come solista con numerose orchestre quali: Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Nazionale Ucraina di Donetsk, Orchestra dell’ Accademia d’archi Arrigoni, Orchestra dell’ Accademia Naonis di Pordenone, Orchestra “Ferruccio Busoni” di Trieste, Interpreti Veneziani, Orchestra dell’ Università’ “Andres Bello” di Santiago de Chile, Orchestra Nuove Assonanze.

Ha inciso un CD con il concerto n.1 in re minore di Mendelssohn per l’etichetta Amadeus Rainbow ed ha inciso per la Rai di Trieste. Ad ottobre 2018 registrerá in prima mondiale il concerto n.2 per violino e orchestra di Alfredo D’Ambrosio.

Doriana Calcagno

doriana calcagnoClasse 1998, Doriana si avvicina alla musica da giovanissima attraverso il canto corale e nel 2009 entra nella classe di viola del M° L. Nassimbeni presso il Conservatorio di Musica J. Tomadini di Udine. All’età di quindici anni inizia a suonare nell’orchestra sinfonica del Conservatorio e nel 2015 può già vantare numerose collaborazioni all’interno della regione.

Si perfeziona con Wolfgang Klos per il repertorio solistico e Vladimir Mendelssohn per la musica da camera.

Suona anche in qualità di spalla e concertino in diverse formazioni orchestrali del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, tra cui l’orchestra “Academia Symphonica” di Udine, l’orchestra “Thomas Schippers” di Gorizia, l’orchestra AUDiMuS, l’orchestra giovanile San Giusto di Trieste, l’orchestra giovanile Filarmonici Friulani, l’Accademia d’archi Arrigoni e l’orchestra d’archi “La Sinfonietta” fondata dalla flautista Luisa Sello, con la quale si è anche esibita in quintetto tenendo numerosi concerti in Italia, Austria, Slovenia, Serbia e Spagna.

Grazie alle sue esperienze musicali entra in contatto con solisti e direttori di fama internazionale tra cui A. Kornienko, A. Wong, H. Guoliang, P. Komolpamorn, M. Baglini, V. Mendelssohn, G. A. Emilsson, J. Smeets, E. Baldini, M. Hossen, W. Klos, L. Kehayova, G. Sollima e altri.

Nell’estate 2017 partecipa all’ Accademia de “I Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone e a novembre dello stesso anno si trasferisce presso il Conservatorio B. Marcello di Venezia, dove è attualmente iscritta nella classe di viola del M° G. Di Vacri.

Alessandro Bressan

Alessandro BressanAlessandro Bressan ha conseguito il diploma accademico di primo livello con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine sotto la guida di A. Lenti. Studia regolarmente con il maestro Paolo Calligaris, primo fagotto dell’Orchestra Filarmonica Slovena; ha eseguito corsi di perfezionamento con i maestri G. Screpis, G. Mandolesi, V. Menghini. Ha collaborato e collabora con diversi gruppi cameristici e orchestrali, tra cui l’Orchestra “Thomas Schippers”, l’Ensemble “Ouessant”, l’Orchestra Academia Symphonica, l’Orchestra  giovanile “Filarmonici Friulani” l’Orchestra Nazionale dei Conservatori.

Ha frequentato il corso di alta formazione all’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia sotto la guida del maestro F. Bossone.

È iscritto al biennio di fagotto al conservatorio di Udine per l’anno accademico 2017/2018.

Raffaele Sabot

raffaele sabotRaffaele Sabot, nato il 23 gennaio 1992, intraprende gli studi musicali dapprima seguendo il metodo Willems e poi accedendo al conservatorio “J. Tomadini” di Udine alla classe di violino con il M° Renata Senia.
In seguito, entra nella classe di contrabbasso del professore Franco Feruglio, ci cui è tutt’ora studente. Ha collaborato con diverse orchestre e gruppi di musica da camera.

Collabora con l’orchestra giovanile Filarmonici Friulani dal 2015 e nello stesso anno consegue anche la laurea in fisioterapia all’Università degli studi di Udine.

Tania Haunzwickl

tania haunzwickelTania Haunzwickl, Bremerhaven, 1994, inizia lo studio del clarinetto all’età di 12 anni presso la scuola di musica del paese con l’insegnante Laura Micelli. Diplomatasi nel 2015 presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine con il professore Nicola Bulfone, frequenta attualmente il “Master in performing arts” presso il conservatorio di Maastricht (NL) sotto la guida del maestro Leon Bosch, oltre che seguire un corso di perfezionamento con il clarinettista Massimiliano Miani. Collabora con numerosi gruppi orchestrali tra cui: Orchestra “Academia Symphonica, Orchestra “Audimus”, Orchestra “Filarmonici Friulani”,Orchestra da camera “Thomas Schippers”, Orchestra sinfonica del conservatorio, Orchestra Fiati “Val Isonzo” e Banda Giovanile Regionale.

Ha svolto attività concertistica in Italia e all’estero come solista e in formazioni che spaziano dal duo al quintetto, all’ensamble di musica contempornea. Partecipa regolarmente alle produzioni dell’ “Ensamble Ouessant” e dell’ Ensamble di musica contemporanea del conservatorio. Suona stabilmente nel quintetto fiati “Fārā Nume” fondato all’interno del conservatorio con cui nel 2017 ottiene il primo premio al “Muziek festivaal vor de Jeugd” di Neerpelt (BE). Ha frequentato masterclass di perfezionamento con i maestri: Andreas Schablas, Igor Frantisak, Renate Rusche, Fabrizio Meloni, Kerstin Groetsch, Caroline Hartig, Paolo Beltramini e Dario Zingales.

Ha inciso diversi CD per la casa editrice “Scomegna” assieme alla Banda Giovanile Regionale e nell’ambito del 120o anniversario dell’Unità d’Italia, l’incisione di alcuni brani per la rivista “Amadeus”, assieme ai solisti Enrico Maria Baroni, Marco Pierobon e Luca Fanfoni.

Nel 2016 vince il premio per “Miglior esecuzione per clarinetto basso” al IV concorso strumentale interregionale “A. Zanella” per clarinetto e clarinetto basso.

« Articoli meno recenti