Tag: Alessio Venier

“Un altro mare”: Piazzolla e Rosauro a Teatro Palamostre l’8 dicembre

STAGIONE 2019/2019 – Metamorphosis

Orchestra giovanile Filarmonici Friulani
Direttore: Alessio Venier
Violino: Christian Sebastianutto
Marimba: Francesco Tirelli

PROGRAMMA

A. Piazzolla, Cuatro estaciones porteñas

  1. Verano porteño
  2. Otoño porteño
  3. Invierno porteño
  4. Primavera porteña

***

N. Rosauro, Concerto n. 1 per marimba e archi

  1. Saudação
  2. Lamento
  3. Dança
  4. Despedida

Domenica 8 dicembre – Ore 21.00 – Teatro Palamostre di Udine

Il programma, snello e improntato all’immediatezza comunicativa, presenta due fulgidi esempi dell’uso nella musica classica della grande tradizione musicale popolare sudamericana. Le celebri Stagioni di Piazzolla, per violino e orchestra d’archi, dialogano costantemente con le analoghe di Vivaldi, mantenendo però la spiccata individualità del tango argentino. Il concerto di Ney Rosauro stupisce per l’uso di uno strumento insolito (la marimba) e per le atmosfere dei temi brasiliani utilizzati dal compositore, ora impregnati di malinconica saudade, ora trascinanti per la loro inesauribile verve ritmica. 

Biglietti

Intero 15€ / Ridotto* 10€

ABBONAMENTO 3 CONCERTI TEATRO PALAMOSTRE (L’Orchestra per Bach, Un altro mare, Suite Parisienne):
Intero 30€ / Ridotto* 25€

* Riduzioni per under 25, over 65, abbonati Teatro Contatto
Informazioni e prenotazioni > 0432 506925 e biglietteria@cssudine.it

Udine, Teatro Palamostre, piazzale Paolo Diacono 21
Orario: da lunedì a sabato ore 17.30 – 19.30

Biglietti in vendita anche online (circuito Vivaticket)

“L’Orchestra per Bach” a Teatro Palamostre il 16 ottobre

STAGIONE 2019/2019 – Metamorphosis

Orchestra giovanile Filarmonici Friulani
Direttore: Alessio Venier

PROGRAMMA

W.A. Mozart, Preludio e Fuga in Mi bemolle K404a
L. van Beethoven, Fuga 22 in B-moll BWV 867
J.S. Bach/L. Andriessen, Prelude in B minor 
A. von Webern, Fuga (ricercata) a 6 voci 
O. Respighi, Tre corali di Johann Sebastian Bach
W. Walton, The wise Virgins

Mercoledì 16 ottobre – Ore 21.00 – Teatro Palamostre di Udine

Il programma vuole approfondire il particolare filone delle trascrizioni per orchestra moderna di opere di Johann Sebastian Bach. A partire dagli originali bachiani, capolavori di musica assoluta, e in quanto tale spesso non pensata per strumenti specifici, ma piuttosto in funzione di una pura idea musicale immateriale, moltissimi compositori si sono dedicati a trascriverli per gli organici orchestrali più disparati. Il programma presentato raccoglie trascrizioni a opera di alcuni tra i più illustri compositori dal Settecento fino al XXI secolo. 

Biglietti

Intero 15€ / Ridotto* 10€

ABBONAMENTO 3 CONCERTI TEATRO PALAMOSTRE (L’Orchestra per Bach, Un altro mare, Suite Parisienne):
Intero 30€ / Ridotto* 25€

* Riduzioni per under 25, over 65, abbonati Teatro Contatto
Informazioni e prenotazioni > 0432 506925 e biglietteria@cssudine.it

Udine, Teatro Palamostre, piazzale Paolo Diacono 21
Orario: da lunedì a sabato ore 17.30 – 19.30

Biglietti in vendita anche online (circuito Vivaticket)

27 luglio a Gemona: “La notte di Mastro Giovanni” con il Coro Glemonensis

La notte di Mastro Giovanni

Spettacolo di suoni, canti e parole che ripercorre la costruzione del Duomo di Santa Maria Assunta. 

Sabato 27 luglio 2019
Ore 21.30
Sagrato del Duomo di Gemona del Friuli

Coro Glemonensis
Orchestra giovanile Filarmonici Friulani
Direttore M° Gabriele Bressan
Regia: Giacomo Trevisan

Testi: Arianna Plazzotta
Musiche: Alessio Venier
Multivisioni: Claudio Toti

Con la partecipazione del Dipartimento di Teatro della “Scuola di Musica Città di Codroipo”

Ingresso libero

Sospesa tra storia e leggenda, la vicenda di Mastro Giovanni racconta di come tra il 1290 e il 1337 venne costruito e completato il Duomo di Santa Maria Assunta, simbolo di Gemona del Friuli. Ed è proprio il maestro medievale il protagonista dello spettacolo “La notte di Mastro Giovanni” che porta in scena, direttamente sul sagrato del Duomo, i dubbi, gli indugi, ma anche la creatività di chi, insieme ai suoi figli, ha contribuito pietra dopo pietra a costruire anche il campanile.

È questa storia ad aver ispirato lo spettacolo che si svolgerà in prima assoluta sabato 27 luglio alle ore 21.30 con il Coro Glemonensis e l’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani, diretti dal Maestro Gabriele Bressan, il gruppo teatrale della scuola di musica “Città di Codroipo” per la regia di Giacomo Trevisan. Arricchisce lo spettacolo la multivisione curata da Claudio Tuti che animerà la facciata del Duomo che diventa essa stessa protagonista della serata. A dare voce e note alla vicenda sono Arianna Plazzotta, autrice dei testi, e Alessio Venier, compositore delle musiche originali. Uno spettacolo unico che anticipa la manifestazione storica “Tempus est jocundum”, organizzata dal Comune di Gemona del Friuli e dalla ProGlemone dal 1 al 4 agosto 2019.

la notte di mastro giovanni gemona

 

Note in Castello, concerto con i Filarmonici Friulani il 24 marzo

Domenica 24 marzo, alle ore 11,  l’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani porterà un brillante Galà d’Opera italiana nel Salone del Parlamento del Castello di Udine. Il concerto è inserito nel ricco cartellone della rassegna Note in Castello organizzata dall’ERT Friuli Venezia Giulia e dal Comune di Udine.

L’Orchestra sarà diretta dal Maestro Alessio Venier e accompagnata dal soprano Laura Ulloa e dal baritono Domenico Balzani. Nel programma, tra gli altri, si potranno ascoltare l’Ouverture del Barbiere di Siviglia di Rossini, brani dal Don Pasquale di Donizetti, dal Don Giovanni di Mozart, da Cavalleria Rusticana di Mascagni e da Gianni Schicchi di Giacomo Puccini.

BIGLIETTI Intero € 10 / Ridotto € 8
ABBONAMENTO ai 5 concerti € 30
[Il biglietto darà diritto ad un aperitivo gratuito alla Casa della Contadinanza al termine del concerto]

INFO, ABBONAMENTI e BIGLIETTERIA Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Via Marco Volpe, 13 Udine
t. 0432.224224/11 biglietteria@ertfvg.it
Orario: dal lunedì al venerdì 10.00/12.00 e 15.00/17.00

Scarica qui l’intero programma della rassegna Note in Castello 2019.

Suoni da “l’altra Europa” a Gemona e Lignano Sabbiadoro

Venerdì 1 settembre presso il Cinema-Teatro Sociale di Gemona del Friuli e domenica 3 all’interno del Duomo di Lignano Sabbiadoro sempre alle ore 20.45, l’orchestra giovanile Filarmonici Friulani diretta da Alessio Venier presenta il concerto Suoni da “l’altra Europa”un percorso musicale che verte sul repertorio delle cosiddette “scuole nazionali”, ovvero sulla produzione di compositori che, nella seconda metà dell’Ottocento, si dedicarono al recupero della musica tradizionale dei loro paesi, inserendola all’interno di composizioni classiche come concerti solistici e sinfonie.

filarmonici friulani concerto gemona lignano
In particolare, il concerto si articolerà su tre capisaldi della letteratura musicale del secondo Ottocento: la celebre Moldava del ceco Bedřich Smetana, un poema sinfonico che descrive in musica il percorso del principale fiume che attraversa la Repubblica Ceca; la prima suite dal Peer Gynt del norvegese Edvard Grieg raccoglie le musiche di scena per un dramma teatrale del connazionale Henrik Ibsen, tra cui il celeberrimo Mattino; infine l’ultima sinfonia del boemo Antonín Dvořák è ispirata a suggestioni tratte dalla musica popolare degli Indiani d’America e degli spirituals che il compositore ebbe modo di conoscere durante la sua attività di direttore del conservatorio di New York. Non mancano i riferimenti alla madrepatria, specialmente nel terzo movimento, dalla chiara forma di furiant, una tipica danza dell’Europa orientale.

Programma:

• B. Smetana, Vltava (da “Má vlast”)

• E. Grieg, Peer Gynt, Suite n.1
I. Morgenstemning
II. Åses død
III. Anitras dans
IV. I dovregubbens hall

* * *

• A. Dvořák, Sinfonia n. 9 in Mi minore, op. 95 “Dal nuovo mondo”
I. Adagio, Allegro molto
II. Largo
III. Molto vivace
IV. Allegro con fuoco

Informazioni

Venerdì 1 settembre, ore 20.45, Cinema teatro sociale
via XX settembre 5, Gemona del Friuli (UD)
Biglietto 5 € Intero, 2€ Ridotto (Minori e studenti fino ai 25 anni)
Info e biglietti: Ufficio IAT Gemona / ProlocoProGlemone / info@gemonaturismo.com

Domenica 3 settembre, ore 20.45, Duomo
Parco San Giovanni Bosco 35, Lignano Sabbiadoro (UD)
Ingresso libero 
Info: filarmonicifriulani@gmail.com

Concerto a Gemona con il duo Tassini-Marcossi

Venerdì 23 settembre alle ore 20.45 al Cinema-Teatro Sociale di Gemona del Friuli, l’orchestra giovanile Filarmonici Friulani eseguirà il Concerto per Arpa e Flauto di Wolfgang Amadeus Mozart con due solisti d’eccezione: Patrizia Tassini e Giorgio Marcossi

filarmonici friulani mozart flauto arpa gemona

Reduci dal successo dell’esecuzione del Concerto per Pianoforte n.3 di Beethoven, l’orchestra giovanile Filarmonici Friulani si misura con un altro grande della musica classica: Wolfgang Amadeus Mozart. Venerdì 23 settembre al Cinema-Teatro Sociale di Gemona del Friuli verrà eseguito il Concerto per Arpa e Flauto del compositore di Salisburgo. Punta di diamante della serata sarà la partecipazione del duo formato da Patrizia Tassini all’arpa e Giorgio Marcossi al flauto. Un sodalizio musicale attivo da più di 30 anni durante i quali i due musicisti si sono esibiti nei più importanti teatri italiani ed europei.

“Sarà una serata dedicata ai re della musica classica – spiega il direttore Alessio Venier – Oltre al concerto per arpa e flauto, infatti eseguiremo la celebre Sinfonia n.5 di Ludwig van Beethoven. Una scelta che vuole dare lustro a due geni assoluti.” Il direttore continua sottolineando l’importanza di questa collaborazione: “E’ per noi un vero onore misurarci con due musicisti affermati. La preparazione di questo concerto rappresenta uno stimolo a migliorarci e crescere sempre, prova dopo prova. Essere un’orchestra giovanile non è un deficit, ma un’opportunità. Non ci nascondiamo dietro alle etichette, vogliamo essere professionisti? Cominciamo da subito.”

I Filarmonici Friulani hanno debuttato proprio a Gemona del Friuli nell’agosto del 2015. In un anno di attività, si sono esibiti a Udine, Osoppo, Palmanova, Precenicco, Sedegliano, Forni di Sopra e Lignano Sabbiadoro. L’orchestra è formata da 50 elementi tra i 14 e i 30 anni, tutti strumentisti originari della Regione e studenti delle scuole musicali del Friuli Venezia Giulia e delle più prestigiose accademie musicali italiane ed estere.

Per informazioni e biglietti:

Ufficio IAT Gemona del Friuli – Pro Loco Pro Glemona

ufficioiat@gemonaweb.it // 0432 981441

Biglietto intero: 5 €

Biglietto ridotto: 2 €*

*Minorenni e studenti fino ai 25 anni

Doppio concerto a sostegno dei terremotati

Giovedì 1 settembre al Teatro “Plinio Clabassi” di Sedegliano e venerdì 2 settembre presso l’Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro, l’orchestra giovanile Filarmonici Friulani presenta un doppio concerto sinfonico interamente dedicato a Ludwig van Beethoven

filarmonici friulani beethoven

Diretta come di consueto da Alessio Venier, l’orchestra giovanile Filarmonici Friulani festeggia il suo primo anno di attività con un doppio concerto sinfonico di assoluto interesse. Insieme al giovane pianista friulano Sebastiano Gubian, l’ensemble proporrà un programma interamente dedicato al genio di Ludwig van Beethoven. Saranno eseguiti il Concerto n.3 per pianoforte e orchestra, op. 37 in do minore e la Sinfonia n.5, op. 67 in do minore.

Non solo musica di qualità eseguita dai giovani talenti della regione, ma anche solidarietà. “Abbiamo deciso all’unanimità – spiega il direttore, Alessio Venier – di devolvere il ricavato dell’offerta libera che raccoglieremo in occasione di questo doppio concerto alle vittime colpite dal terremoto di Amatrice. Si tratta di un piccolo gesto, doveroso ai nostri occhi, che possa incoraggiare la solidarietà.” Del resto, la memoria dei danni, non solo infrastrutturali, dell’Orcolàt non è certo sopita. Al contrario, proprio la data lignanese di venerdì 2 settembre è inserita nel quadro delle iniziative culturali organizzate per rinvigorire la memoria del sisma friulano, in particolare il ruolo svolto dalla località balneare nell’accoglienza dalle migliaia di sfollati del 1976.

Informazioni:

Giovedì 1 settembre, Ore 20.45

Teatro “Plinio Clabassi”, Sedegliano

Ingresso Libero

Venerdì 2 settembre, ore 20.45

Arena Alpe Adria (in caso di maltempo, Duomo), Lignano Sabbiadoro

Ingresso libero

Alessio Venier

FotoAlessioVenier

Nato nel 1992, intraprende molto presto lo studio della musica, frequentando il Conservatoro “J. Tomadini” di Udine e ivi diplomandosi brillantemente in Violino nel 2010 sotto la guida di Renata Senia, ottenendo numerosi consensi e primi premi in concorsi nazionali e internazionali. Successivamente si perfeziona con Mariana Sirbu, Marco Fiorini, Dejan Bogdanovic e Diana Mustea.

Consegue, nel 2016 il Diploma Accademico di secondo livello con lode e menzione speciale in Composizione al Conservatorio “J.Tomadini” di Udine, sotto la guida di Renato Miani e Mario Pagotto. Suoi lavori sono stati eseguiti durante numerose stagioni concertistiche in Friuli-Venezia Giulia (festival “Contemporanea” di Udine 2011, 2012 e 2014, al Teatro Nuovo “Giovanni da Udine”, Mittelfest di Cividale del Friuli), in Italia (Bolzano, Campobasso, Pescara, festival di Portogruaro) e all’estero (Mozarteum di Salisburgo, Landeskonservatorium di Klagenfurt, Università delle Arti di Tirana). Con il suo lavoro “12 Ricercare” per pianoforte ha vinto il Premio Nazionale delle Arti 2013 nella categoria “Composizione per strumento solista”.

Collabora come violinista nell’ensemble di musica contemporanea e nell’orchestra sinfonica del Conservatorio di Udine e nell’orchestra “G.B. Polledro” di Torino, e ha ricoperto il ruolo di concertino, violino di spalla e direttore assistente dell’orchestra Academia Symphonica. È stato violino di spalla e concertino dell’orchestra “Thomas Schippers” diretta dal M° Carlo Grandi.

Nel 2016 vince il concorso per il ruolo di violinista nella FVG Mitteleuropa Orchestra.

Si è diplomato in Direzione d’Orchestra sotto la guida del M° Gilberto Serembe all’Italian Conducting Academy di Milano. Nel 2015 è tra i fondatori dell’orchestra sinfonica giovanile “Filarmonici Friulani”, di cui è attualmente direttore artistico e direttore stabile, e con cui ha effettuato registrazioni trasmesse su Radio Rai.

Suona in quartetto con altri giovani musicisti della regione e in duo con il pianista Alessio Domini.