Tag: Gabriele Bressan

27 luglio a Gemona: “La notte di Mastro Giovanni” con il Coro Glemonensis

La notte di Mastro Giovanni

Spettacolo di suoni, canti e parole che ripercorre la costruzione del Duomo di Santa Maria Assunta. 

Sabato 27 luglio 2019
Ore 21.30
Sagrato del Duomo di Gemona del Friuli

Coro Glemonensis
Orchestra giovanile Filarmonici Friulani
Direttore M° Gabriele Bressan
Regia: Giacomo Trevisan

Testi: Arianna Plazzotta
Musiche: Alessio Venier
Multivisioni: Claudio Toti

Con la partecipazione del Dipartimento di Teatro della “Scuola di Musica Città di Codroipo”

Ingresso libero

Sospesa tra storia e leggenda, la vicenda di Mastro Giovanni racconta di come tra il 1290 e il 1337 venne costruito e completato il Duomo di Santa Maria Assunta, simbolo di Gemona del Friuli. Ed è proprio il maestro medievale il protagonista dello spettacolo “La notte di Mastro Giovanni” che porta in scena, direttamente sul sagrato del Duomo, i dubbi, gli indugi, ma anche la creatività di chi, insieme ai suoi figli, ha contribuito pietra dopo pietra a costruire anche il campanile.

È questa storia ad aver ispirato lo spettacolo che si svolgerà in prima assoluta sabato 27 luglio alle ore 21.30 con il Coro Glemonensis e l’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani, diretti dal Maestro Gabriele Bressan, il gruppo teatrale della scuola di musica “Città di Codroipo” per la regia di Giacomo Trevisan. Arricchisce lo spettacolo la multivisione curata da Claudio Tuti che animerà la facciata del Duomo che diventa essa stessa protagonista della serata. A dare voce e note alla vicenda sono Arianna Plazzotta, autrice dei testi, e Alessio Venier, compositore delle musiche originali. Uno spettacolo unico che anticipa la manifestazione storica “Tempus est jocundum”, organizzata dal Comune di Gemona del Friuli e dalla ProGlemone dal 1 al 4 agosto 2019.

la notte di mastro giovanni gemona

 

Gabriele Bressan

gabriele bressan filarmonici friulaniGabriele Bressan, classe 1994, consegue il diploma accademico di I livello al conservatorio “J. Tomadini” di Udine con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida del prof. Sandro Caldini. Nel 2014 ha studiato anche al “Konservatorium Wien Privatuniversität” di Vienna con il prof. Guy Porat. Attualmente frequenta presso la “Musik Akdemie Basel” (Basilea, CH) il Master in Music Performance con il prof. Omar Zoboli.

Ha seguito masterclass e corsi di perfezionamento con i proff. Nicholas Daniel, Christian Schmidtt, Jesùs Fuster, Eric Niord-Larssen, Andreas Helm. L’interesse per gli strumenti affini lo porta ad approfondire particolarmente lo studio del Corno Inglese e dell’Oboe d’amore, in particolare con il prof. Renato Duca (Corno Inglese presso Teatro alla Scala).

Contemporaneamente, al Conservatorio “J. Tomadini”, segue il percorso di studi in Composizione e Direzione d’orchestra a fiati, sotto la guida del prof. Marco Somadossi. Ha studiato anche direzione d’orchestra con il m° Fabrizio Dorsi.

Svolge un’intensa attività concertistica con diversi gruppi da camera, orchestre a fiati e sinfoniche, sia in Italia che all’estero. Da qualche anno collabora stabilmente, in qualità di oboe principale, con diversi ensemble a Vienna, soprattutto per produzioni d’operetta. Assieme all’arpista Silvia Podrecca compone un duo stabile che ha già ricevuto critiche molto positive.

È solista dell’orchestra d’arpe “Ventaglio d’arpe” di Udine. Nel novembre 2015 ha preso parte a una tourneè a Rio de Janerio dove è stato invitato come concertista nella rassegna “RioWindsFestival”.