Orchestra giovanile Filarmonici Friulani
Flauto Maria Lincetto
Oboe Gabriele Bressan
Clarinetto Giacomo Cozzi
Fagotto Alessandro Bressan
Corno Stefano Brusini
Violino I Alessio Venier
Violino II Enrica Matellon
Viola Arianna Ciommiento
Violoncello Chiara Trentin
Contrabbasso Marcello Bon
Percussioni Aaron Collavini

PROGRAMMA

F. Mendelssohn, Die Hebriden 

F. Chopin, Prélude op. 28 n. 5 “Goccia d’acqua”

B. Smetana, Die Moldau 

 Intermezzi: improvvisazioni con water percussion

Sabato 10 ottobre – Ore 11.00 – Grotte di Villanova

Il concerto si svolgerà presso la Grotta Nuova di Villanova ed è organizzato per i festeggiamenti del 95° anniversario della scoperta della Grotta Nuova e del passaggio, per la prima volta nella storia, del Giro d’Italia nell’Alta Val Torre.

INGRESSO LIBERO SOLO SU INVITO

Suoni d’acqua: note al programma

Il concerto verrà eseguito dall’ ORCHESTRA GIOVANILE FILARMONICI FRIULANI, per l’occasione composta da un percussionista e doppio quintetto (flauto, oboe, clarinetto, fagotto, corno, violini, viola, violoncello e contrabbasso).

Il programma scelto è imperniato sul tema dell’acqua, elemento che ha creato l’ambiente in cui verrà eseguito il concerto. Attraverso delle trascrizioni per orchestra da camera verranno proposti dei capisaldi della letteratura musicale classica, a partire dall’ouverture “La grotta di Fingal” di Felix Mendelssohn , scritta dopo un viaggio nelle isole Ebridi, in Scozia.  Il brano descrive l’incessante lavoro del mare, che ha creato la grotta e che dà il titolo all’ouverture, una delle più spettacolari al mondo. 

Si prosegue poi con uno dei più celebri Preludi di Fryderyk Chopin, sottotitolato “La goccia d’acqua” per l’incessante presenza di una singola nota che viene ribadita nel corso di tutto il pezzo come accompagnamento. 

Il programma si conclude con uno dei più famosi poemi sinfonici di tutti i tempi,   La Moldavadi Bedrich Smetana, che descrive musicalmente il percorso del fiume più importante della Boemia, a partire dalle sorgenti e attraverso le rapide, in mezzo a scene di caccia nei boschi e delicati chiari di luna fino al trionfale ingresso nella città di Praga.

I tre brani saranno collegati tra di loro dalle improvvisazioni di un percussionista che, attraverso la tecnica della water percussion, suonerà di fatto la grotta stessa, servendosi delle mani o di strumenti classici immersi nell’acqua e suonati in modi non convenzionali, con un effetto di sicuro coinvolgimento per il pubblico. 

Il concerto avrà una durata di circa 40 minuti.

Informazioni:

eventi@grottedivillanova.it

Cell. Tiziana +39 347 883 05 90 – Reception Grotte +39 320 455 45 97