Alessandro Arnoldo

Nato a Trento nel 1989, ha compiuto gli studi musicali e si è diplomato in direzione d’orchestra al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, sotto la guida di Daniele Agiman. 

Ha seguito corsi di perfezionamento e masterclass tenute da Riccardo Muti presso la Riccardo Muti Italian Opera Academy, Gianluigi Gelmetti presso l’Accademia Chigiana di Siena, Ernesto Palacio presso l’Accademia del Rossini Opera Festival, intitolata al Maestro Alberto Zedda. 

Ha diretto numerose orchestre (I Pomeriggi Musicali di Milano, G. Rossini di Pesaro, Arcantico Ensemble di Milano, Milano Chamber Orchestra, Circuito Musica, Orchestra Filarmonica Italiana, Orchestra della Magna Grecia, Orquesta Clasica de Vigo, Georgian Youth Symphony Orchestra, Orchestra Fondazione Bulgaria Classic, Orchestra e Coro Grande del Concentus Musicus Patavinus, J Futura Ensemble di Trento, I Labirinti Armonici di Trento e altre orchestre giovanili) esibendosi in Italia, Austria, Germania, Spagna, Georgia, Croazia, Lituania, Lettonia, Belgio e Repubblica Ceca, sia nell’ambito di importanti Festival internazionali, sia per eventi artistici e culturali (Accademia Teatro alla Scala di Milano, Akademie für Alte Musik – Brunek, RSI – Radiotelevisione Svizzera Italiana, Associazione Mozart Italia, Concerti nel Chiostro – Conservatorio di Milano, Religion Today Film Festival, Festival di Bellagio e del Lago di Como, Festival di Musica Sacra di Trento e Bolzano, Società Filarmonica di Trento). 

Ha collaborato alla realizzazione di Rigoletto, presso Pergine Spettacolo Aperto, e di Falstaff, presso il Teatro della Regina di Cattolica, quest’ultimo con la supervisione di Renato Bruson; ha inoltre diretto Tosca, L’Elisir d’amore, La Sonnambula, La Traviata, Così fan tutte, La Bohème

La sua versione de Le Carnival des Animaux di Camille Saint-Seans è inserita nel percorso didattico “C’é musica per tutti”, libro di testo e DVD delle Edizioni Scolastiche Mondadori, Pearson Italia. Ha diretto a più riprese l’opera da camera Histoire du Soldat, di I.Stravinskij, presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, presso il nuovo Teatro Comunale di Pergine per l’apertura della stagione 2015/2016 e nel 2021 in collaborazione con il Teatro delle Quisquilie in varie località del Trentino Alto Adige. 

Dal 2014 al 2016 è direttore principale della Compagnia Lirica Gli Amici di Fritz, composta da diversi cantanti provenienti da tutta Italia e dall’estero. Per la compagnia diretto: L’Amico Fritz, sotto il patrocinio delle eredi del Maestro Pietro Mascagni, La Cenerentola e Il Barbiere di Siviglia in diversi teatri della Toscana. 

Fondatore e Direttore Artistico dell’Ensemble vocale Ad Maiora, ideatore e direttore artistico del Festival #EffettiCorali e direttore principale dell’orchestra I Filarmonici di Trento é, inoltre, autore e co-conduttore di trasmissioni radiofoniche di approfondimento culturale, docente presso corsi di perfezionamento musicale e collabora da diversi anni con TEDxTrento e con il centro EURAC Research di Bolzano. Dal 2020 è assistente musicale alla direzione artistica della Società Filarmonica di Trento

Tra le sue ultime produzioni: la Petite Messe Solennelle di G. Rossini, la Messa da Requiem di G. Verdi, la IX Sinfonia di L. van Beethoven, Ein Deutsches Requiem di J. Brahms, lo Stabat Mater di G. Pergolesi e la Via Crucis di F. Liszt. Nel gennaio 2020 è stato invitato a dirigere la Georgian Youth Symphony Orchestra per il Festival New Year’s Marathon 2020 – MISA, in collaborazione con Steinway & Sons, presso il Teatro dell’opera di Kutaisi. 

Il critico musicale Giuseppe Calliari lo ha definito “più che una promessa nella direzione d’orchestra“. 

Appuntamenti di questo artista

12.3.2023
Ore 17:00

11.3.2023
Ore 20:45

Salone del Parlamento, Castello di Udine

Northern Lights